abril 22, 2024

Entrarono nella NFL con grande clamore e alte aspettative di classificarsi un giorno tra le migliori collezioni di talenti che la NFL avesse mai visto nella loro posizione. Ma solo tre anni dopo, la classe di draft del quarterback del 2021 sembra invece in gran parte un grande fallimento.

Mentre le squadre della NFL continuano le loro valutazioni su un altro gruppo di quarterback molto pubblicizzato in vista del draft di aprile, due dei cinque QB arruolati nel primo turno del 2021 (Justin Fields e Mac Jones) sono stati semplicemente scambiati per un magro compenso. Un terzo (Trey Lance) si prepara a entrare nel secondo anno come riserva per la sua seconda squadra. E un quarto (Zach Wilson) si trova ad affrontare un futuro incerto nella NFL.

Trevor Lawrence, la scelta numero 1, è l’unico quarterback del primo turno del 2021 ancora visto come la risposta per la sua squadra di draft, i Jacksonville Jaguars. Ma anche Lawrence deve ancora sbocciare in una stella trasformativa. Nel frattempo, Wilson è chiaramente nei suoi ultimi giorni con i New York Jets, che lo scambieranno o lo taglieranno. Lance è un backup per i Cowboys, ceduto a Dallas dopo che Brock Purdy ha assunto il ruolo di leader dell’offensiva di San Francisco. I Fields sono appena stati spediti da Chicago a Pittsburgh. E i Patriots essenzialmente hanno dato Jones ai Jaguars, che lo useranno come riserva di Lawrence.

Invece di rivaleggiare con la classe draft del 1983 composta dai membri della Hall of Fame John Elway, Jim Kelly e Dan Marino, la classe QB del 2021 servirà invece da esempio cautelativo su come spesso le squadre mancano quando si tratta di valutazioni dei talenti, proiezioni e piani di sviluppo.

Ma cosa è andato storto? Perché questi quarterback, un tempo acclamati, sono ancora bloccati in fasi di sviluppo e/o al confine con il territorio del fallimento?

L’esame di ciascuna situazione rivela alcuni temi e risposte comuni.


Trevor Lawrence è ancora con i Jaguars ma ha avuto tre stagioni di alti e bassi. (Steve Roberts/USA Today)

Lawrence e i giaguari

Lawrence non si è ancora avvicinato allo status di élite, ma è la cosa più vicina a un quarterback in franchising che questo gruppo abbia prodotto. È 20-30 da titolare con 58 passaggi di touchdown, 39 intercettazioni e una percentuale di completamento di 63,8. La sua unica stagione vincente (9-8 nel 2022) gli è valsa una presenza nei playoff (Jacksonville è andato 1-1 nella postseason) e una selezione nel Pro Bowl dopo essere passato per 4.113 yard, 25 touchdown e solo otto intercettazioni. Lawrence e i Jaguars, tuttavia, hanno fatto un leggero passo indietro nel 2023 e hanno mancato i playoff dopo un anno di alti e bassi che si è concluso con uno sbandamento 1-5.

Sebbene Lawrence abbia lottato con la coerenza, la maggior parte dei valutatori dei talenti della NFL pensa ancora che sia una promessa. Credono che il suo sviluppo sia stato ostacolato da una stagione da rookie segnata da disfunzioni e tossicità sotto Urban Meyer, che è stato licenziato dopo un inizio 2-11. I Jaguars lo hanno sostituito con Doug Pederson, che è stato bravo per Lawrence, anche se alcuni dei problemi di precisione che il QB ha mostrato al college contro DB di alto livello (vedi in particolare gli incontri tra LSU e Alabama) lo hanno seguito nella NFL. Lawrence ha anche affrontato alcuni infortuni nel 2023. La salute e un’altra stagione nel sistema di Pederson dovrebbero aiutare a far avanzare il suo sviluppo, ma i Jaguars devono anche trovare un ricevitore numero 1 di qualità per sostituire Calvin Ridley per aiutare ulteriormente il 24enne Lawrence.


È probabile che Zach Wilson venga tagliato se i Jets non riescono a trovare uno scambio per lui. (Jasen Vinlove/USA Today)

Wilson e i Jets

Gli allenamenti pre-draft di Wilson e il film sulle partite del college hanno messo in mostra la sua capacità di scappare e una magia di improvvisazione che ha ricordato ai valutatori di talenti Aaron Rodgers. Ma la BYU non ha affrontato talenti d’élite nel 2020, competendo con le scuole delle conferenze Conference USA, American Athletic, Sun Belt e Mountain West, e il salto nella NFL si è rivelato molto più ripido per la scelta n. 2 di quanto i Jets avessero mai immaginato.

Le tre stagioni di Wilson nei Jets sono state un disastro. È 12-21 da titolare con 23 passaggi di touchdown, 25 intercettazioni e una percentuale di completamento di 57,0, oltre a molteplici panchine. In retrospettiva, Wilson non sarebbe mai dovuto partire così presto nel draft come ha fatto, e aveva anche bisogno di sedersi dietro un titolare veterano per imparare e svilupparsi gradualmente sia mentalmente che fisicamente.

Wilson ora deve affrontare un futuro incerto. I Jets stanno cercando di scambiarlo dopo che ha faticato di nuovo da titolare in seguito all’infortunio al tendine d’Achille di Rodgers di fine stagione nella settimana 1. E mentre la prima settimana di free agency ha caratterizzato una discreta quantità di movimento del quarterback, il nome di Wilson non è nemmeno stato collegato alle squadre in voci di potenziali accordi. Se Wilson viene tagliato, alcuni valutatori di talenti rivali credono che qualcuno prenderà un volantino su di lui come progetto di backup/recupero.

VAI PIÙ PROFONDO

Howe: Quello che sento sulle «battaglie» del QB: Daniel Jones contro Drew Lock, Geno Smith contro Sam Howell

Lance e i 49ers

San Francisco sapeva che Lance sarebbe stato un progetto: il quarterback è uscito dallo stato del North Dakota con una sola stagione intera di esperienza (2019) dopo che il COVID-19 lo ha privato di un’intera stagione junior. Eppure i 49ers hanno ritenuto Lance degno di essere scambiato dal numero 12 per portarlo al terzo posto assoluto.

Dopo una stagione dietro Jimmy Garoppolo, Lance è entrato nel 2022 come titolare del San Francisco, grazie soprattutto al fatto che Garoppolo si stava ancora riprendendo da un intervento chirurgico alla spalla fuori stagione. Ma in due partite, Lance ha completato solo 15 dei 31 passaggi (48,4%) per 194 yard, nessun touchdown e un intercetto prima di subire una frattura alla caviglia e saltare il resto della stagione. L’emergere di Purdy più tardi quella stessa stagione, insieme alle continue difficoltà di sviluppo di Lance nell’offseason e nel training camp del 2023, fecero perdere la pazienza ai 49ers. Scambiarono Lance con Dallas per una scelta al quarto round, e Lance trascorse l’intera stagione come terzo quarterback dei Cowboys, senza mai prendersi una pausa.

VAI PIÙ PROFONDO

La fine imbarazzante e necessaria dell’era Trey Lance dei 49ers

I 49ers sbagliarono grossolanamente la loro valutazione di Lance, che alla fine si dimostrò molto più grezzo, meno dinamico come atleta e per niente un lanciatore così naturale come credevano. Questo non vuol dire che Lance non potrà un giorno diventare un quarterback della NFL di qualità. Ma i 49ers si sono trovati in una situazione di urgenza mentre cercano di sfruttare la finestra di opportunità che hanno con un roster pronto per il campionato. Alla fine i funzionari della squadra decisero che non avevano tempo di aspettare che Lance si sviluppasse e scelsero Sam Darnold come quarterback numero 2, ritenendo Lance sacrificabile.

Purdy (l’ultima scelta del draft del 2022) ha superato le aspettative in modo così drammatico da compensare gli errori di calcolo potenzialmente paralizzanti di Lance da parte del GM di San Francisco John Lynch e dell’allenatore Kyle Shanahan. Nel frattempo, la capacità di imparare dal quarterback dei Cowboys Dak Prescott senza il peso delle aspettative e il ticchettio del tempo potrebbe essere la cosa migliore per lo sviluppo di Lance a lungo termine.

Campi e gli orsi

Fields ha trascorso una stagione sotto Matt Nagy, che fu licenziato dopo quella stagione 6-11, poi ha dovuto ricominciare da capo sotto Matt Eberflus e il coordinatore offensivo Luke Getsy. Eberflus e Getsy trasformarono Fields (la scelta n. 11) in un quarterback molto più in corsa di quanto non fosse mai stato all’Ohio State, e Fields si dimostrò dinamico come un rusher. Ha concluso la stagione 2022 con 1.143 yard di corsa, unendosi a Michael Vick e Lamar Jackson come gli unici quarterback a correre per 1.000 yard in una stagione. Tuttavia, Fields fu molto meno dinamico come passante, lanciando per sole 2.242 yard, 17 touchdown e 11 intercettazioni mentre guidava la NFL in sack (55) e fumble (16). Anche lo stato perennemente povero della linea offensiva di Chicago ha influito sulle difficoltà di Fields.

VAI PIÙ PROFONDO

Gli orsi scambiano Justin Fields: reazione alla compensazione e quali sono le prospettive per il QB

Fields ha apportato miglioramenti moderati nell’anno 3, ma mancava ancora di coerenza come passante. Fields apparentemente fatica a vedere bene il campo, e gli scout e gli allenatori rivali si chiedono se si sia mai sentito veramente a suo agio nel sistema di Chicago. Alla fine, Fields era il prodotto di un piano di sviluppo scadente e non ha mai avuto il vantaggio di giocare per allenatori che credevano veramente in lui o che avessero una grande comprensione di come adattare un attacco ai suoi punti di forza. Eberflus ha licenziato Getsy dopo la stagione 2023, ma la mossa è arrivata troppo tardi per Fields, che i Bears hanno ceduto agli Steelers sabato. Si prevede che Chicago sceglierà il quarterback della USC Caleb Williams con la scelta numero 1.

Un reset è probabilmente la cosa migliore per Fields. Inizierà il suo capitolo sugli Steelers come backup di Russell Wilson, un ex campione del Super Bowl che può aiutare Fields a comprendere ulteriormente i concetti difensivi della NFL e come utilizzare la sua mobilità come strumento per estendere le giocate mentre lavora per affinare ulteriormente le sue capacità di passaggio.

Jones ha aiutato l’Alabama a vincere un campionato nazionale, ma non è mai stato visto come un potenziale candidato alla NFL. Giocare per Nick Saban forse lo ha preparato meglio per il gioco professionistico, ma Jones era considerato da molti valutatori di talenti come colui che aveva il limite più basso tra i suoi compagni quarterback del primo turno a causa delle doti fisiche nella media.

Jones, preso 15esimo dal New England, ha avuto una solida stagione da rookie. Ha battuto Cam Newton da titolare e ha passato per 3.801 yard, 22 touchdown e 13 intercettazioni, aiutando i Patriots a passare 10-7 e raggiungere i playoff. Ma è regredito nel secondo anno dopo che Josh McDaniels ha lasciato il suo lavoro di coordinatore offensivo del New England per allenare i Raiders. Bill Belichick ha quindi incaricato l’ex coordinatore difensivo Matt Patricia e l’ex coordinatore delle squadre speciali Joe Judge di dirigere l’attacco piuttosto che dare a Jones un vero coordinatore offensivo. Anche il leggendario allenatore/architetto del roster non è riuscito a rafforzare sufficientemente le posizioni di abilità dei Patriots. Nonostante l’assunzione di Bill O’Brien come coordinatore offensivo nella terza stagione di Jones, il quarterback non è mai riuscito a riacquistare la sua efficacia ed è stato messo in panchina a intermittenza mentre andava 2-9 da titolare.

La situazione di Jones è un perfetto esempio di cattiva gestione della squadra. Nonostante i suoi limiti (forza delle braccia e atletismo nella media), eccelleva al college mentre era circondato da un talento superiore che lo aiutava ad allentare la pressione. Ha avuto successo come debuttante della NFL perché i McDaniels altamente creativi hanno capito come mascherare al meglio le sue carenze e posizionarlo per il successo. Belichick pensava scioccamente che Patricia e il giudice potessero fare lo stesso. Senza la magia offensiva di McDaniels e senza un cast di supporto di talento, Jones è crollato con i piedi per terra. Ora è a Jacksonville come backup di Lawrence, un ruolo che meglio si adatta alle sue capacità.


Tra cinque settimane, la prossima raccolta di quarterback universitari di punta entrerà nella NFL con grande clamore e aspettative che cambieranno le fortune delle squadre che investiranno belle scelte al draft per acquisirli. Si prevede che i Bears e i Patriots – proprietari rispettivamente della prima e della terza scelta del draft – faranno ancora una volta dei tentativi per trovare un quarterback in franchising. Anche i Commanders, i Vikings, i Raiders e i Broncos potevano arruolare i quarterback.

Il loro successo dipenderà in gran parte dalla capacità di evitare gli errori commessi dai Jets, dai 49ers, dai Bears, dai Patriots e da tante altre squadre prima di loro: scarsa proiezione di talenti, prospettive sopravvalutate e incapacità di fornire ai quarterback un adeguato coaching o supporto nel roster.

VAI PIÙ PROFONDO

NFL Power Rankings post-free agency: i texani ci stanno provando, i cowboys… no

(Le foto più belle di Trey Lance, Justin Fields e Mac Jones: Christian Petersen, Michael Reaves e Chris Unger / Getty Images)